Davide Pesenti
 Wed, 26 Nov 2014 19:43:20 +0100 
A parte l’iva, perché in Italia gli ebook non vendono? - Alessandro Gazoia

Image/photo

L’iva al 4 per cento oggi vista è come un riconoscimento del valore culturale del libro ma proprio per questo è spesso criticata per due ragioni. La prima lamenta il declino degli standard dell’editoria italiana e chiede perché il romanzo di Federico Moccia debba avere la stessa imposta di quello di Giorgio Vasta. La seconda chiede perché i libri di Moccia e Vasta e pure una biografia di Luciano Berio meritino l’iva agevolata mentre un disco di Berio, o di Charles Mingus, è soggetto a un’iva del 22 per cento. Leggi


Tuteliamo meglio i lettori digitali e sarà più facile sostenere, in fatto e in diritto, che #unlibroèunlibro.